Una lista di criptovalute ecologiche e amiche dell’ambiente tra cui scegliere la tua

di


Postato


- Foto di Executium da Unsplash.com. -

Nel mese di maggio del 2021 una serie di fatti apparentemente tra loro concatenati, hanno chiesto alla comunità delle criptovalute di prendere in seria considerazione l’impatto dei vari progetti sull’ambiente.

Elon Musk è stato il primo a parlare di un bitcoin che deve essere più ecologico, essendo legato ad un meccanismo di consenso noto come prova di lavoro (proof-of-work) e richiedendo quindi il consumo di energia elettrica per far operare degli appositi sistemi hardware.

Quindi la Cina nel corso del 2021 ha avviato una stretta sulle società del mining operanti nel paese asiatico, di fatto chiedendole di “accomodarsi” fuori dal paese. La Cina, infatti, ha la necessità di ridurre le sue emissioni di CO2, ma allo stesso tempo è fortemente legata alla produzione di energia elettrica dalle centrali al carbone.

Attraverso questa guida scoprirai in linea di principio quali sono le criptovalute ecologiche e più amiche dell’ambiente, per valutare un loro utilizzo futuro o per investire su di esse impattando meno sulla generazione di anidride carbonica.

 

Acquista criptovalute in sicurezza e semplicità

Compra le migliori Criptovalute senza attese: BTC, XRP, ETH, LTC, Dash, BCH, XLM, BAT, ZEC, XTZ, TRX, USDT, USDC...

Compra Criptovaluta in Sicurezza →

Criptovalute ecologiche come individuarle?

Per capire quali sono le criptovalute ecologiche e quali sono i crypto token rispettosi dell’ambiente, bisogna fare attenzione al tipo di protocollo utilizzato dalla moneta digitale per garantire la sicurezza della sua rete.

  • Proof-of-work: Quando una criptovaluta ha un protocollo blockchain basato sulla prova di lavoro (proof-of-work: PoW), siamo in presenza di una rete che richiede una grande quantità di potenza computazionale per gestire il sistema. Alta potenza computazionale significa molti computer o dispositivi hardware (come gli ASIC) da impiegare per garantire la sicurezza della rete in cui circola la criptovaluta. Per questa sua caratteristica il proof-of-work richiede un alto consumo di energia. Inoltre, il meccanismo di funzionamento prevede un aumento costante della potenza di calcolo necessaria, e con essa aumenta il consumo di energia.
  • Proof-of-Stake: con il proof-of-stake e tutte le sue numerose varianti sorte negli anni, la potenza di calcolo necessaria è limitata. Il processo garantisce l’integrità e il funzionamento della rete dove circola la criptovaluta con un basso consumo di energia. Il meccanismo usato prevede dei nodi di validazione o dei validatori. Questi ultimi mettono a disposizione della rete la propria quantità di criptovaluta, che opera come garanzia per tutti i tipi di transazioni. Il metodo è noto come staking e permette a chi vi partecipa di guadagnare una rendita passiva.

Quali sono le criptovalute ecologiche?

Spiegato in breve come individuare in linea di massima le criptovalute ecologiche e i crypto token rispettosi dell’ambiente, presentiamo quelle criptovalute che per loro natura consumano meno energia e di conseguenza emettono meno gas serra nell’atmosfera.

Cardano (ADA)

Basata su di una blockchain proof-of-stake, l’ecosistema Cardano è alimentato dalla sua criptovaluta nativa ADA.

Cardano abilita gli innovativi servizi di finanza decentralizzata (DeFi) adottando i contratti intelligenti (smart contract).

Il sistema è molto veloce potendo validare centinaia di transazioni al secondo.

Solana (SOL)

Anche la blockchain di Solana si basa su di una evoluzione del proof-of-stake, ed è per questo una blockchain ecologica e compatibile con l’ambiente.

Solana, come Cardano, abilita attraverso i contratti intelligenti la DeFi e molti altri servizi decentralizzati tutti ancora da sviluppare.

Stellar (XLM)

Stellar usa una blockchain a basso impatto ambientale un po’ differente rispetto al classico proof-of-stake. In questo caso lo Stellar consensus protocol utilizza dei Stellar server, ovvero dei nodi di validazione per garantire l’integrità della rete.

Inoltre, quando un utente apre un nuovo wallet ha un minimo di deposito da fare poiché deve lasciare una quota minima di XLM al sistema. In questo modo si prevengono alcune attività di cattivi attori.

Stellar nasce con l’intento di favorire i pagamenti transfrontalieri a costi nell’ordine di pochi centesimi di euro. Le tempistiche di trasferimento non hanno nulla a che vedere con un normale trasferimento di denaro operato presso un money transfer. Su Stellar bastano pochi secondi per inviare denaro all’altro capo del mondo.

Scopri come comprare XLM.

Altre criptovalute a basso impatto ambientale

Le criptovalute a basso impatto ambientale sono in forte crescita da anni e sempre nuove se ne aggiungono alla lista.

Tra le altre criptovalute a basse emissioni troviamo:

Bitcoin rispetta l’ambiente?

Capitolo a parte merita bitcoin. Il sistema decentralizzato Bitcoin rispetta l’ambiente come le altre criptovalute ecologiche elencate in precedenza?

Per rispondere a questa domanda non basta guardare al modello PoW che come primo bitcoin ha adottato.

Nel corso degli anni un crescente numero di società dedite al mining del bitcoin hanno costruito le mining farm nelle vicinanze di centrali idroelettriche o in regioni del pianeta con forte presenza del geotermico.

Con il recente spostamento di molti miner dalla Cina agli Stati Uniti e al Canada, poi, bitcoin potrà garantire un crescente rispetto dell’ambiente progredendo verso le zero emissioni.

Un bitcoin a zero emissioni sarà presto realtà.



Foto Fabio Carbone: autore articolo
Fabio Carbone
Scrittore web tecnico ma versatile, scrive di criptovalute e blockchain per quotidiani online, siti di settore e aziende. Ha seguito un corso accademico sull'Industria 4.0 applicata al business; ha ottenuto 2 certificati blockchain professionali: BerkeleyX e The Linux Foundation.
Ghost writer e amante delle tartarughe d'acqua dolce, nel tempo libero cura il blog www.rugatartaruga.eu.
Per contatti professionali: LinkedInTelegram.

Ledger Nano X

Articoli da Leggere