Bitcoin: Cos'è, Come Funziona, le Opportunità

di


Postato | Modificato


- Foto di Gerd Altmann da Pixabay.com. -

Tutta la storia di Bitcoin (BTC) è condensata in nove pagine di documento digitale in formato .pdf, il noto bitcoin.pdf con cui Nakamoto descrive in modo essenziale cos’è Bitcoin e come funziona il nuovo denaro elettronico peer-to-peer.

Proverò a sintetizzare in una sola pagina dieci anni di evoluzione (2009 – 2019) della prima criptovaluta della storia, che sta rivoluzionando a tal punto il modo di scambiarsi valore economico in rete, da aver destabilizzato non poche regole di economia.

Proseguendo la lettura apprenderai:

  • i meccanismi di funzionamento del BTC;
  • perché si definisce criptovaluta;
  • cos’è la blockchain;
  • come si fa una transazione bitcoin;
  • cos’è il mining del bitcoin;
  • dove comprare bitcoin;
  • negozi dove spendere la criptomoneta;

e tanto altro.

Attraverso il menu sottostante salti alle sezioni di tuo interesse.

Satoshi Nakamoto Inventore di Bitcoin

L’inventore di Bitcoin si fa chiamare Satoshi Nakamoto, questo infatti non è il suo nome reale ma solo il nickname (soprannome) con il quale si è presentato al mondo utilizzando alcuni canali di comunicazione resi possibili da Internet.

Chi sia veramente questo personaggio è un mistero che alcuni giornalisti hanno provato a svelare, senza però riuscire a dimostrare con assoluta certezza che il presunto Satoshi di turno fosse il vero inventore di Bitcoin.

Non ho l'intenzione di alimentare nessuna autopromozione e per questo non riporto i nomi di alcuni che si sono dichiarati essere l’inventore di bitcoin, senza mai provarlo con fatti inconfutabili.

Avrai letto che c’è anche chi suppone si possa trattare di più d’una persona e questo scenario è plausibile, perché le competenze richieste per la progettazione di un così geniale sistema toccano la matematica, l'ingegneria del software, l'economia.

Nakamoto, è bene precisarlo, non è una leggenda metropolitana egli è il fondatore di Bitcointalk.org, come dimostra il suo profilo nel forum.

Ed inoltre, non è detto che sia davvero giapponese e non è detto che si tratti di un lui, potrebbe essere anche una lei.

Non ci sono certezze sulla sua reale identità, perché i pochi dati lasciati nel web non li ha certificati.

Cos’è Bitcoin?

Bitcoin è una innovativa rete di pagamento e un nuovo tipo di denaro.

Con questa sintetica ma completa definizione Bitcoin.org ci spiega cos’è Bitcoin in estrema sintesi.

Prima di proseguire una precisazione importante. Scrivere Bitcoin e scrivere bitcoin, non è la stessa cosa. Utilizzando la lettera maiuscola Bitcoin si intende il software ed il protocollo, usando la lettera minuscola bitcoin si intende la criptovaluta. La forma abbreviata è BTC anche se il ticker internazionale è XBTC.

Alla base di questo complesso sistema economico chiuso, abbiamo regole di matematica, di crittografia, di ingegneria informatica e di economia.

Provo a sintetizzare le parti essenziali del sistema Bitcoin "dividendolo" in tre "componenti".

I nodi della rete

La criptovaluta bitcoin sussiste all’interno di una rete di computer connessi tra loro punto a punto (peer-to-peer), sono i nodi della Bitcoin Network. Per implementare un nuovo nodo della rete è sufficiente installare il software Bitcoin Core sul PC e scaricare l’intero registro distribuito sull'hard disk (circa 200GB di spazio necessari ed in crescita).

La rete BTC non è centralizzata, non esiste un nodo centrale che ha autorità sugli altri nodi, tutti hanno lo stesso livello gerarchico ed è per questo che si parla di decentralizzazione o di rete distribuita (anche se i due termini non sono sinonimi).

Il registro distribuito

Il registro distribuito, conosciuto come blockchain, possiamo spiegarlo con l'immagine del mastrino utilizzato dai commercianti per annotare le entrate e le uscite. In questo caso il registro degli incassi e delle spese è duplicato su tutti i nodi della rete e sincronizzato ogni qualvolta si aggiungono nuove operazioni in un nuovo blocco.

Nel prossimo paragrafo spiego nel dettaglio il significato di blockchain e come funziona la catena di blocchi.

Blockchain

Il termine blockchain viene coniato dopo la nascita del protocollo Bitcoin, ed anche se non è stato inventato da Nakamoto, possiamo trovarne una traccia nel bitcoin.pdf.

Nakamoto, infatti, non scrive mai di registro distribuito, egli parla di block (blocco) e di longest chain (catena più lunga) o solo chain, un paio di volte nomina la parola record (registro).

Dall'uso ripetuto, da parte di Satoshi, delle parole block e chain, anche se mai in modo consecutivo, deriva il neologismo block chain o blockchain.

Descrivendo la funzione del blocco e della lunga catena, Satoshi ci spiega come funziona il sistema e la particolare tecnica di conservazione delle transazioni economiche da parte del protocollo Bitcoin.

Ogni 10 minuti, infatti, il protocollo consente ad uno dei nodi della rete di generare un blocco attraverso quello che tutti conoscono come il processo di mining che spiego più avanti. Ciascun blocco contiene un certo numero di transazioni variabile. Le transazioni inserite in un blocco non si possono più cancellare, così come non è possibile modificare l’ordine dei blocchi emessi, perché ciascun blocco è “incatenato” al precedente da un particolare processo crittografico.

Blockchain è un registro pubblico, significa che chiunque può vedere le transazioni economiche fatte nella rete, si possono vedere gli indirizzi dei wallet, la somma movimentata dall'indirizzo, da dove proveniva la somma, a quale altro indirizzo è stata inviata e quando.

Per controllare i movimenti operati su un singolo indirizzo, si usa il block explorer. Sono disponibili svariati siti web che offrono l'accesso gratuito alla blockchain, tra essi:

  • BlockCypher.com;
  • Blockchain.com;
  • Blockchair.com.

Di indirizzi e wallet ne parliamo tra non molto, vediamo prima in sintesi le caratteristiche di BTC.

Le caratteristiche del Bitcoin in sintesi

Bitcoin non può essere censurato, non c’è nessun ente centrale o banca che possa dire di avere emesso la criptovaluta. Neppure Nakamoto può dire che BTC è suo, perché non possiede una speciale chiave in grado un giorno di bloccare a tutti l’accesso al sistema.

I bitcoin sono di chi possiede le chiavi private, le quali consentono l’accesso e la spendibilità.

CaratteristicheBitcoin
Quando nasce Bitcoin3 gennaio 2009, ore 2 - 54 min. - 25 sec. GMT
Chi è l’inventore di BTCSatoshi Nakamoto è il suo pseudonimo
Quale metodo del consenso usaProof of Work
Quale algoritmo usa BTCSHA256
Quanti bitcoin sono stati generati17.654.550 BTC
Quanti BTC si possono coniare21 milioni di BTC
Quanti satoshi per un bitcoin100 milioni di satoshi
Qual è il tempo di generazione di un blocco10 minuti
Quali sono le dimensioni del blocco1 MB massimo
Quant’è la ricompensa per un blocco12,5 BTC (dal 24 maggio 2020 circa: 6,25 BTC)
Ogni quanto avviene il retarget della difficulty2.016 blocchi
Quanto vale un bitcoinIl prezzo lo stabilisce il mercato
Bitcoin è legaleIn Italia sì
Ci sono tasse da pagare sui bitcoin possedutiVanno dichiarati e fanno reddito (alcuni dicono di no)

Come funziona il processo di mining del Bitcoin

In sintesi riporto il processo di funzionamento del mining del Bitcoin che tratterò più ampiamente in un successivo articolo di approfondimento.

- Foto di Dmitry Moraine su Unsplash.com. -

Per garantire la sicurezza e il funzionamento della Bitcoin Network, è necessario che dei computer facciano da nodi della rete, e che dispositivi specializzati (miner) mettano a disposizione la loro potenza computazionale. Questo processo è noto come Proof of Work, prova di lavoro, e usa l'algoritmo crittografico SHA256.

Dal momento che la prova di lavoro è una attività economicamente dispendiosa, i miner ricevono un compenso ad ogni blocco generato. Ad oggi il compenso per i miner è di 12,5 BTC per blocco generato. La ricompensa varia nel tempo ed ogni quattro anni circa si riduce della metà, il prossimo dimezzamento (halving) di bitcoin è previsto per il 24 maggio 2020 (fonte: www.bitcoinblockhalf.com): si passerà a 6,25 BTC per blocco.

Un sistema economico con regole democratiche?

Al protocollo Bitcoin possono essere apportate modifiche attraverso le Bitcoin Improvement Proposal (BIP). Le proposte di modifica sono avanzate pubblicamente su GitHub e la loro implementazione concreta nel protocollo, richiede l’approvazione da parte dell’80% (il quorum) della rete.

Uno scenario ipotetico

Ammettiamo che alcune persone ed aziende, posseggono una vasta quantità di nodi, tale per cui da sole costituiscono una parte rilevante dell’intera Bitcoin Network.

Ciò significa che alcune aziende, forti, potrebbero coalizzarsi (fare "crypto cartello") e riuscire ad approvare una loro BIP, cioè una proposta di modifica del protocollo che sia a loro vantaggiosa.

Bitcoin non nasce per essere "democratico", i miner sono in competizione tra loro per ricevere i compensi dai blocchi generati, e se non si truffano a vicenda è solo perché esistono delle regole che funzionano bene: questa è la rivoluzione economica di bitcoin e non è per la democrazia.

L’inflazione è quasi nulla

Criptovalute come il bitcoin, che hanno un numero di coin definito a priori, si considerano per questo sistemi economici a bassa inflazione.

Sul sito https://charts.woobull.com, un grafico in tempo reale tiene traccia dell'inflazione del bitcoin rispetto al prezzo del BTC in dollari USA.

Come si fanno i pagamenti in Bitcoin

Nella pratica hai bisogno della chiave di accesso ai fondi. Per farlo usi un wallet, da cui invii parte o tutti i bitcoin in tuo possesso da un indirizzo all'altro.

I bitcoin si spostano all'interno della rete da un indirizzo all'altro generando ogni volta una nuova transazione economica. Lo stesso indirizzo può essere utilizzato per ricevere e inviare infinite quantità di BTC, anche se si consiglia di usare ogni volta un indirizzo nuovo per via dello pseudo anonimato.

Un bitcoin address è composto da 34 tra lettere e numeri, la sua forma si presenta come segue:

16Fg2yjwrbtC6fZp61EV9mNVKmwCzGasw5

o in quest'altra:

36cEXRL7zZgaY1G3Jt57Tc5m6JJbzB1u3z

L'indirizzo non identifica la persona, esso è pseudo anonimo, e serve esclusivamente a conservare i tuoi fondi.

Alcune condizioni permettono di svelare chi è il proprietario dell'indirizzo BTC. Ecco alcuni esempi:

  1. Fornendo l'indirizzo a un amico egli potrà inviarti bitcoin, ma a quel punto avrai anche perso l’anonimato sull’indirizzo.
  2. Inserisci un messaggio identificativo di accompagnamento alla transazione.
  3. Alcuni block explorer potrebbero mostrare l'indirizzo IP da cui è partita l'ultima transazione, utilizzando l'IP si potrebbe quindi risalire alla persona proprietaria.

Tipi di portafogli Bitcoin

Esistono diversi tipi di wallet, con scopi e caratteristiche differenti:

  • software wallet;
  • online wallet;
  • hardware wallet;
  • paper wallet;
  • brain wallet.

Un articolo completo dove apprendere tutto ciò che è importante sapere sui wallet di criptovalute è già pronto da leggere.

Smart Contract Bitcoin

Ethereum per gli smart contract è diventata famosa, ma che anche bitcoin possa generare degli smart contract è una cosa meno risaputa.

Gli smart contract bitcoin sono allo studio. RSK è la società e allo stesso tempo un smart contract network sul Bitcoin Network.

RSK Smart Contract Network è la prima piattaforma open source di contratti intelligenti sulla Bitcoin Network. Secondo i progettisti della rete, questi smart contract sono scalabili.

Secondo RSK, quello che possono fare gli smart contract su Ethereum lo possono fare anche qui:

  • identità digitale,
  • stablecoin,
  • token crittografici,
  • micro credito,
  • notarizzazione,
  • exchange decentralizzati sul Bitcoin Network,
  • tracciabilità delle merci.

Se l'idea di uno smart contract su Bitcoin ti intriga e vorresti saperne di più, il sito web di riferimento è https://www.rsk.co. Troverai tutta la documentazione tecnica e scientifica di cui hai bisogno.

Come e dove comprare Bitcoin

Comprare bitcoin significa entrare in contatto diretto con la criptovaluta. Chi compie questa operazione per la prima volta è curioso di capire come funziona, ma è necessario avere delle informazioni di base per non lasciarsi ingannare.

Anzitutto bisogna sapere che comprare bitcoin al dettaglio non è la stessa cosa che avvalersi dello strumento finanziario conosciuto come CFD (contract for difference).

  • L'acquisto al dettaglio è il vero acquisto della criptovaluta.
  • Con i CFD si specula sul prezzo della criptovaluta (il sottostante), ma non si possiede la criptovaluta.

Comprare bitcoin, presso un exchange o da un amico o anche presso un ATM di criptovalute, è per chi vuol possedere la criptomoneta.

Utilizzare i CFD, è per chi vuole avviare una attività di trading.

Metodi d'acquisto del BTC

I servizi di scambio offrono un ampio numero di metodi d'acquisto del BTC. A seconda del servizio al quale ti rivolgi è possibile usare:

  • carta di credito e di debito;
  • bonifico bancario;
  • PayPal;
  • in contanti;
  • altri metodi.
- Foto di PixLoger da Pixabay.com. -

Comprare BTC presso i crypto exchange

Il numero di crypto exchange presso i quali comprare bitcoin è infinito. Su CoinMarketCap e Coingecko troverai elencati centinaia di servizi che forniscono il servizio di scambio.

Non tutti sono affidabili. I principali, anche se bisogna sempre essere cauti, sono:

Investire in Bitcoin: alternative

Il bitcoin è visto come una riserva di valore alternativa all’oro, anche se la sua alta volatilità forse non lo rende così idoneo allo scopo. Ciò nonostante sono in crescita il numero di fondi appositamente costituiti in bitcoin.

I crypto hedge fund sono un nuovo strumento finanziario attraverso cui investire i propri capitali, ma anche il nuovo fondo previdenziale per la pensione di domani suscita un certo interesse tra gli investitori “cassettisti”.

Alcune piattaforme usano le criptovalute come forma di micro prestito, su queste piattaforme idealmente s'incontrnao i prestatori di criptovalute e chi necessita di un prestito per la sua attività imprenditoriale.

Gli interessi riconosciuti ai prestatori possono essere alti, ma il richio di perdere l'intero capitale è alto.

Prezzo del Bitcoin in tempo reale

Attravero il tool implementato qui sotto puoi conoscere il prezzo del bitcoin in tempo reale, praticato in questo momento nei mercati.

Il prezzo del BTC è una media dei prezzi praticati dai singoli exchange di criptovalute.

L’elenco dei negozi che accettano Bitcoin: dove fare shopping

Negli ultimi anni è cresciuto il numero di negozi che accettano bitcoin come mezzo di pagamento di beni e servizi.

Alcune città si stanno trasformando in vere e proprie città amiche delle criptovalute. Tra esse la città di Brisbane in Australia, lo stato del New Hampshire negli USA, in Europa Praga e di recente la città di Napoli.

Online alcune piattaforme di gift card accettano bitcoin, ma anche compagnie aeree e agenzie viaggi.

Per conoscere un elenco esaustivo di negozi che accettano bitcoin visita:

  • Coinmap.org, la mappa mondiale dei commercianti, ristoranti, alberghi e professionisti, che accettano BTC.
  • Spendabit.co è un motore di ricerca dedicato a prodotti acquistabili con moneta digitale. Inserisci il nome del bene che vorresti acquistare e verifica se online c’è un negozio che lo vende in cambio di BTC.
  • https://www.bitrefill.com, hai bisogno di ricaricare il cellulare ed hai solo criptomoneta a disposizione? Questo il sito giusto per ricaricare.
  • GiftOff.com, dove acquistare buoni regalo con bitcoin (asos, iTunes, Amazon, Zalando, ecc.).

Come guadagnare Bitcoin gratis: i Faucet

Bitcoin e una parte delle criptovalute esistenti si possono anche guadagnare attraverso i noti faucet di criptovalute. All'argomento ho dedicato un articolo di approfondimento dal titolo 'Faucet di Criptovalute: reale Opportunità di Guadagno?'.

Se sei interessato all'argomento ti consiglio di leggerlo.

Quali alternative al Bitcoin?

Certo i più curiosi vorranno sapere se esistono delle alternative al bitcoin. I puristi vi risponderebbero che nessuna è come bitcoin, perché sono coin alternative (altcoin).

Tuttavia, se non possiamo parlare di vere alternative al bitcoin possiamo comunque parlare di criptomonete "complementari" al BTC negli scopi e funzionalità.

Litecoin, zcash e dash sono tra le criptovalute con scopi simili al bitcoin, anche se i progetti sono molto diversi tra loro sul piano tecnico e delle finalità.

Riferimenti utili

Alcuni siti web dove approfondire l'argomento.

Concludendo

La comprensione di cos’è bitcoin e come funziona la prima criptomoneta della storia non termina con la guida.

Se hai domande da pormi usa l'area commenti o contattami via Telegram. Ti risponderò nel più breve tempo possibile.



Foto Fabio Carbone: autore articolo
Fabio Carbone
Scrittore web tecnico ma versatile, scrive di criptovalute e blockchain per quotidiani online, siti di settore e aziende. Ha seguito un corso accademico sull'Industria 4.0 applicata al Business; ha ottenuto una certificazione blockchain professionale.
Ghost writer all'occorrenza ed amante delle tartarughe d'acqua dolce, nel tempo libero cura il blog www.rugatartaruga.eu.
Per contatti professionali: LinkedInTelegram.

Ledger Nano X

Articoli da Leggere

Exchange Coinbase

8 euro in omaggio sul primo cambio.

Leggi Tutto →
Cex.io Exchange: Recensione e Opinioni

Recensione di Cex.io completa di opinioni. Scopri se è sicuro comprare crypto qui.

Leggi Tutto →