Chi Sono Testo Provvisorio (bozza)

Ho scritto e pubblicato il mio primo sito web personale nel 2004 su altervista.org. Allora c'era Frontpage come WYSIWYG.

Per circa un anno, fino alla fine del 2015, continuai ad aggiornare quel sito web di terzo livello che otteneva un crescente numero di lettori.

Non compresi la portata di quanto stava avvenendo nel web e abbandonai lì il progetto, ma non la scrittura nel web.

Nel 2006 mi occupai di scrivere i contenuti di un sito web non mio. L'esperienza durò pochi mesi e anche in quel caso non capii che il web era la nuova tipografia, la più grande mai costruita dall'umanità. Un immenso foglio di carta su cui scrivere infinitamente e sul quale saltare da un punto all'altro fino a perdersi, ma con la possibilità di ritrovarsi sempre, grazie ai link.

Poi il vuoto...

Poi più nulla fino al 2013, quando ripresi la scrittura pubblicando articoli su Blasting News. Giornalista partecipativo... In realtà ciò che più m'interessava era la possibilità di monetizzare i contenuti in fretta.

Non mi bastava, volevo un sito web mio. Un'avventura in solitaria ed ancora una volta altervista.org. Nacque un sito web dal nome senza significato, tuttavia è stata la mia palestra fino a poco tempo fa.

Considero i siti web di terzo livello un eccezionale punto di partenza.

A caccia di nicchie vuote

Alla ricerca di una nicchia nella quale inserirmi ho costruito numerosi siti web, ciascuno legato ai miei interessi o studi. Sono nati così:

  • fotonarrate.eu;
  • parolanarrata.eu;
  • ideedablog.eu;
  • newsexpo2015.esy.es;
  • rugatartaruga.eu.

e molta altra roba.

Disperso nel Mar Internet

Che follia voler gestire tutti questi siti. Il motivo? Navigavo senza bussola, disperso nel mare aperto di Internet.

Poi ho capito e ho fatto sintesi.

Oggi www.rugatartaruga.eu è l'unico attivo tra quelli citati: riscuote un discreto successo nella sua micro-nicchia. Gli altri siti web li ho chiusi nel 2018 senza buttare il contenuto, mi dispiaceva gettare tutto quel (folle) lavoro costato ore e giorni, mesi e anni. Ho riposto tutto nella mia palestra trasformandola in una sorta di sito ripostiglio, ma bene ordinato.

... E poi Bitcoin

Il 2016 è stato l'anno in cui mi avvicinavo al settore delle criptovalute. Mi imbattei non so come nella parola Bitcoin in una tarda serata di fine maggio.

Ma cosa è sto bitcoin, qualcosa che mi permetterà di fare soldi?

Lo pensai davvero!

Approfondisco l'argomento, m'appassiono ed arrivano ben presto i primi articoli.

Constatai con stupore e curiosità che le persone mi leggevano, perché alcuni mi scrivevano in privato su Facebook Messenger o via mail per chiedermi consigli.

Approfondii ulteriormente l'argomento e a novembre del 2017 mi contatta via LinkedIn una società inglese presentandomi una opportunità di collaborazione.

La collaborazione ha inizio e da lì in poi la mia attività amatoriale a tempo pieno, come l'ho definita io, diventa il mio lavoro.

A febbraio 2018 apro partita IVA e attraverso la Camera di Commercio mi iscrivo nel Registro delle imprese. Ufficialmente divento una micro, ma davvero micro, impresa.

Attualmente lavoro per una digital agency inglese, una media company israeliana, un noto quotidiano online svizzero del settore criptovalute, e per altri clienti con cui ho il piacere di intraprendere nuove collaborazioni.

Nei ritagli di tempo c'è sempre rugatartaruga.eu. Da alcuni mesi è nato opportunitadigitali.it, la cui genesi è raccontata brevemente (davvero!) nella pagina About.

Sei arrivato fino alla fine e per questo ricevi il mio grazie più sentito, ed anche il badge dell'eroe!

Spero i contenuti di Opportunitadigitali.it possano aiutarti a trovare le tue.