Ripulire il bosco di casa tua è gratificante e fa bene all'economia

Postato , di

- Foto: Opportunità Digitali. -

Ciao, mettiti comodo/a vorrei spiegarti una cosa molto utile per te personalmente e per la tutela dei nostri boschi. Anzi, del bosco che hai dietro casa o a pochi chilometri da casa tua. Quello che frequenti ogni settimana o ogni qualvolta vuoi fare una passeggiata nella natura.

Per ripulire il bosco di casa tua, infatti, basti tu. Non sempre serve impegnare un esercito di persone, organizzare iniziative complesse (che richiedono passaggi burocratici e costi assicurativi per i partecipanti).

La pulizia del bosco di casa tua può partire dal raccogliere poche bottiglie di plastica lasciate da altri. Sul lungo periodo farà la differenza in termini quantitativi. E se saranno in decine di migliaia a farlo in ogni bosco di casa propria, gli effetti non potranno che essere significativi e permanenti sul lungo periodo.

Ripulire il bosco di casa tua: basta una piccola busta

Di solito quando frequento i sentieri porto con me la colazione a sacco. Immagino che anche tu faccia lo stesso. Sulla via del ritorno, utilizzo il sacchetto per metterci dentro bottiglie di plastica o involucri di plastica lasciati dagli altri.

Così quel sacchetto che all’andata custodiva il mio pranzo e poi i miei rifiuti, si riempie anche dei rifiuti degli altri.

Non dovrebbero lasciarli e dovrebbero tutti riportare a casa propria i rifiuti personali. Purtroppo non tutti lo fanno e, al contempo, non possiamo continuare a lamentarci.

Serve piuttosto leadership diffusa, la quale si sta rivelando molto più efficace della capacità di concretizzare di molti politici messi insieme.

Avrai notato la foto che accompagna questo articolo. Quel sacchetto è il mio al termine della raccolta di rifiuti degli altri lasciati in un’area pic-nic in montagna.

Non serve molto e poi ti assicuro che è gratificante, anche se mai nessuno ti assegnerà una medaglia per averlo fatto (averlo fatto è la medaglia).

Permettimi di aggiungere anche un altro tassello importante a questa raccolta individuale di rifiuti nel bosco vicino casa.

Approfondimento
Cosa ti può servire per la raccolta dei rifiuti

Per la raccolta potrebbero servirti:

I rifiuti dispersi in montagna sono una risorsa per l’Italia

Hai letto il titolo di questa sezione dell’articolo? Lo ripeto: I rifiuti dispersi in montagna sono una risorsa per l’Italia.

Cosa significa? Semplice e te lo spiego con un esempio pratico. Immaginiamo di essere 100 mila italiani e italiane, e che ciascuno in un anno frequenta il bosco di casa propria per 10 volte. Ad ogni passeggiata nel bosco raccogliamo in media 2 bottiglie di plastica da mezzo litro ciascuno.

Fanno 100.000 (persone) x 10 (passeggiate annue cadauno) x 2 (bottiglie raccolte per ogni escursione) = 2 milioni di bottiglie d’acqua da mezzo litro raccolte.

Mica male.

Aggiungiamo a questo scenario immaginato un altro passaggio. Quando terminiamo la nostra escursione non gettiamo le 2 bottiglie di plastica nell’indifferenziato, ma nel contenitore per la raccolta della plastica di casa nostra.

Quelle 2 bottiglie si sono appena trasformate da rifiuto a risorsa avviata al riciclo. Ecco perché i rifiuti dispersi in montagna sono una risorsa per l’Italia.

Ripulire i sentieri di casa nostra differenziando i rifiuti raccolti

Al termine di questo articolo riassumo quanto ciascuno di noi può fare quando percorre i sentieri del suo bosco preferito.

  1. Portare con sé in montagna un sacchetto (quello della colazione a sacco può andar bene).
  2. Raccogliere bottiglie di plastica, di vetro e altri rifiuti che possiamo portare.
  3. Differenziare a casa nostra i rifiuti raccolti in base al materiale: plastica, vetro, carta, ecc.

Invito conclusivo

Raccogliere rifiuti nel bosco dietro casa nostra, o in quello a pochi chilometri da casa che frequentiamo assiduamente, è una delle iniziative più significative che possiamo mettere in pratica.

A differenza delle lodevoli iniziative di pulizia dei sentieri organizzate una volta ogni tanto dalle associazioni ambientaliste, la pulizia costante distribuita lungo l’intero anno evita l’accumulo e lascia i sentieri sempre puliti.

Basta un sacchetto e raccogliere qualche bottiglia di plastica per avviare un processo che troverai gratificante per te stessa/o, e significativo per la natura. Anche l’economia italiana ne trarrà beneficio (grazie al riuso di materie), pur non accorgendosene più di tanto.

Ti lascio con un'altra utile riflessione: Spesa quotidiana e cambiamento climatico. Ecco la vera Rivoluzione climatica.



Foto Fabio Carbone: autore articolo
Fabio Carbone
Scrittore web tecnico ma versatile, scrive di criptovalute e blockchain per quotidiani online, siti di settore e aziende. Ha seguito un corso accademico sull'Industria 4.0 applicata al business; ha ottenuto 2 certificati blockchain professionali: BerkeleyX e The Linux Foundation.
Ghost writer e amante delle tartarughe d'acqua dolce, nel tempo libero cura il blog www.rugatartaruga.eu.
Per contatti professionali: LinkedInTelegram.

Ledger Nano X

Articoli da Leggere